Eventi

Sentieri di Musica – Vicenza 8 settembre

SENTIERI DI MUSICA
Domenica 8 settembre ore 20.30
VICENZA, Basilica dei Santi Felice e Fortunato (Corso Ss. Felice e Fortunato)
Orchestra Europea Discanto in tour

Direttore Maurizio Tambara

Programma

Bizet: L’Arlésienne “La marcia dei Re” (Farandole)

Bizet: L’Arlesienne “Agnus Dei”

Bizet: Carmen “Je dis que rien m’epouvante”

Rossini: Petite messe solennelle “Domine Deus”

Fauré: Pie Jesu

Verdi: Attila Sinfonia

G.Verdi: Messa da Requiem “Ingemisco”

Verdi: La forza del destino “Madre pietosa Vergine”

Franck: Panis Angelicus

Verdi: Otello “Ave Maria”

Mascagni: Cavalleria Rusticana Intermezzo Sinfonico

Caccini (Vavilov): Ave Maria

L. Webber: Pie Jesu

Verdi: La forza del Destino “La vergine degli Angeli”

 

Prima del momento musicale, l’assemblea è invitata a un momento di riflessione sulla lettera scritta agli artisti da Papa Giovanni Paolo II. Il concerto si svolge nel giorno della Festa Patronale della Madonna di Monte Berico.

Musica e arte uniscono le persone e sono un inno alla bellezza. Questo assunto scandisce il tour di debutto della nuova formazione Orchestra Europea Discanto, che toccherà tre province e cinque comunità con il progetto “Sentieri di musica - Percorso di arte, musica, spiritualità e territorio”, curato dai Direttori Artistici Cira Russo e Maria Luisa Abate. Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto, presieduta da Andrea Turrina.

Si tratta di un percorso formativo che vede coinvolti in residenza artistica una quarantina di giovani musicisti - molti dei quali già avviati in carriera - provenienti da vari Paesi europei ed extraeuropei, vincitori di una selezione svolta in Italia e all’estero, integrati da elementi frutto della collaborazione con Esyo e con il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona.

I concerti, dal titolo “Sentieri di musica”, saranno uniti dal seguente spunto di riflessione guidato da religiosi locali:

I vostri molteplici sentieri, artisti del mondo, possano condurre tutti a quell'Oceano infinito di bellezza dove lo stupore si fa ammirazione, ebbrezza, indicibile gioia. (Dal Vaticano, 4 aprile 1999, Pasqua di Risurrezione. IOANNES PAULUS PP. II © Libreria Editrice Vaticana).

Un unico filo conduttore che crei condivisione tra i ragazzi coinvolti e tra il pubblico presente, che instauri collegamenti fra le comunità, che funga da collante tra cultura, bellezza del territorio e spiritualità. Senza scordare che l’arte ha trovato nell’interpretazione dei temi sacri una delle massime espressioni in Italia e in Europa, e spesso purtroppo è poco conosciuta anche localmente. La bellezza - di musica e arte - intesa pertanto come occasione di elevazione interiore dell’uomo. Una bellezza valorizzata nella diversità delle sue forme e nel dialogo tra esse.

Il logo è stato disegnato da Alberto Mapelli e raffigura un violino le cui corde rappresentano i “sentieri” che uniscono le persone; strade dove incontrarsi e parlarsi utilizzando il linguaggio universale della musica. Gli individui sono cinque e simboleggiano le cinque comunità dove faranno tappa i concerti e i percorsi artistici correlati.

Il progetto beneficia dei seguenti patrocini: Commissione Europea-Rappresentanza in Italia, Camera dei Deputati, Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Veneto, Regione Lombardia, Diocesi di Verona, Provincia di Verona, Provincia di Mantova, Provincia di Vicenza, Comune di Verona, Comune di Mantova, Comune di Vicenza, Comune di Gonzaga, Comune di Isola della Scala, Italia Nostra sezione di Mantova. 

Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto e si realizza con il contributo di Fondazione Cariverona per il progetto Musica, Europea e Nuove Generazioni e Fiera Millenaria di Gonzaga.

Sostenitori: Italpollina, biofertilizzanti; Cerea Banca 1897EOM Italia, formazione in osteopatica per fisioterapisti e medici; Scapin 1935, bottega catering ed eventi; Sitip telecomunicazioni e security; Uomo & ambiente, innovazione sicurezza e sostenibilità; Mazzimpianti, impianti tecnologici; Giancarlo Perina impianti elettrici; Metal Riv i sarti del metallo; Cordioli 1962, gestioni assicurative.

 

Ingresso libero e gratuito

 

Info: Fondazione Discanto, Via Caterina Bon Brenzoni, 3 – 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045 8538071  Cell. +39 392 2231495
[email protected] 
www.fondazionediscanto.it


Sentieri di Musica – Isola della Scala 7 settembre

SENTIERI DI MUSICA
Sabato 7 settembre ore 20.30
ISOLA DELLA SCALA (VR), Abbazia di Santo Stefano (Via Rimembranza)
Orchestra Europea Discanto in tour

Direttore Maurizio Tambara

Programma

Franz Joseph Haydn            

Ouverture da “La Creazione”

Sinfonia n. 49 “La Passione”

Sinfonia n. 101 in D Major “The clock”

 

Prima del momento musicale, l’assemblea è invitata a un momento di riflessione sulla lettera scritta agli artisti da Papa Giovanni Paolo II. Il concerto si ricollega idealmente alle celebrazioni per i 400 anni dalla consacrazione e dedicazione dell’Abbazia.

Musica e arte uniscono le persone e sono un inno alla bellezza. Questo assunto scandisce il tour di debutto della nuova formazione Orchestra Europea Discanto, che toccherà tre province e cinque comunità con il progetto “Sentieri di musica - Percorso di arte, musica, spiritualità e territorio”, curato dai Direttori Artistici Cira Russo e Maria Luisa Abate. Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto, presieduta da Andrea Turrina.

Si tratta di un percorso formativo che vede coinvolti in residenza artistica una quarantina di giovani musicisti - molti dei quali già avviati in carriera - provenienti da vari Paesi europei ed extraeuropei, vincitori di una selezione svolta in Italia e all’estero, integrati da elementi frutto della collaborazione con Esyo e con il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona.

I concerti, dal titolo “Sentieri di musica”, saranno uniti dal seguente spunto di riflessione guidato da religiosi locali:

I vostri molteplici sentieri, artisti del mondo, possano condurre tutti a quell'Oceano infinito di bellezza dove lo stupore si fa ammirazione, ebbrezza, indicibile gioia. (Dal Vaticano, 4 aprile 1999, Pasqua di Risurrezione. IOANNES PAULUS PP. II © Libreria Editrice Vaticana).

Un unico filo conduttore che crei condivisione tra i ragazzi coinvolti e tra il pubblico presente, che instauri collegamenti fra le comunità, che funga da collante tra cultura, bellezza del territorio e spiritualità. Senza scordare che l’arte ha trovato nell’interpretazione dei temi sacri una delle massime espressioni in Italia e in Europa, e spesso purtroppo è poco conosciuta anche localmente. La bellezza - di musica e arte - intesa pertanto come occasione di elevazione interiore dell’uomo. Una bellezza valorizzata nella diversità delle sue forme e nel dialogo tra esse.

Il logo è stato disegnato da Alberto Mapelli e raffigura un violino le cui corde rappresentano i “sentieri” che uniscono le persone; strade dove incontrarsi e parlarsi utilizzando il linguaggio universale della musica. Gli individui sono cinque e simboleggiano le cinque comunità dove faranno tappa i concerti e i percorsi artistici correlati.

Il progetto beneficia dei seguenti patrocini: Commissione Europea-Rappresentanza in Italia, Camera dei Deputati, Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Veneto, Regione Lombardia, Diocesi di Verona, Provincia di Verona, Provincia di Mantova, Provincia di Vicenza, Comune di Verona, Comune di Mantova, Comune di Vicenza, Comune di Gonzaga, Comune di Isola della Scala, Italia Nostra sezione di Mantova. 

Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto e si realizza con il contributo di Fondazione Cariverona per il progetto Musica, Europea e Nuove Generazioni e Fiera Millenaria di Gonzaga.

Sostenitori: Italpollina, biofertilizzanti; Cerea Banca 1897EOM Italia, formazione in osteopatica per fisioterapisti e medici; Scapin 1935, bottega catering ed eventi; Sitip telecomunicazioni e security; Uomo & ambiente, innovazione sicurezza e sostenibilità; Mazzimpianti, impianti tecnologici; Giancarlo Perina impianti elettrici; Metal Riv i sarti del metallo; Cordioli 1962, gestioni assicurative.

 

Ingresso libero e gratuito

Info: Fondazione Discanto, Via Caterina Bon Brenzoni, 3 – 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045 8538071  Cell. +39 392 2231495
[email protected] 
www.fondazionediscanto.it


Sentieri di Musica – Verona 6 settembre

SENTIERI DI MUSICA
Venerdì 6 settembre ore 20.30
VERONA, Chiesa di Santa Maria in Organo (Piazzetta Santa Maria in Organo)
Orchestra Europea Discanto in tour

Direttore Maurizio Tambara

Programma

Bizet: L’Arlésienne “La marcia dei Re” (Farandole)        

Bizet: L’Arlesienne “Agnus Dei” 

Bizet: Carmen “Je dis que rien m’epouvante” 

Rossini: Petite messe solennelle “Domine Deus”

Fauré: Pie Jesu

Verdi: Attila Sinfonia

G.Verdi: Messa da Requiem “Ingemisco” 

Verdi: La forza del destino “Madre pietosa Vergine” 

Franck: Panis Angelicus  

Verdi: Otello “Ave Maria”

Mascagni: Cavalleria Rusticana Intermezzo Sinfonico

Caccini (Vavilov): Ave Maria

L. Webber: Pie Jesu 

Verdi: La forza del Destino “La vergine degli Angeli” 

 

Prima del momento musicale, l’assemblea è invitata a un momento di riflessione sulla lettera scritta agli artisti da Papa Giovanni Paolo II. Il concerto intende collegarsi idealmente all'itinerario Rinascere dall’acqua, Verona aldilà del fiume, del progetto Verona Minor Hierusalem.

Musica e arte uniscono le persone e sono un inno alla bellezza. Questo assunto scandisce il tour di debutto della nuova formazione Orchestra Europea Discanto, che toccherà tre province e cinque comunità con il progetto “Sentieri di musica - Percorso di arte, musica, spiritualità e territorio”, curato dai Direttori Artistici Cira Russo e Maria Luisa Abate. Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto, presieduta da Andrea Turrina.

Si tratta di un percorso formativo che vede coinvolti in residenza artistica una quarantina di giovani musicisti - molti dei quali già avviati in carriera - provenienti da vari Paesi europei ed extraeuropei, vincitori di una selezione svolta in Italia e all’estero, integrati da elementi frutto della collaborazione con Esyo e con il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona.

I concerti, dal titolo “Sentieri di musica”, saranno uniti dal seguente spunto di riflessione guidato da religiosi locali:

I vostri molteplici sentieri, artisti del mondo, possano condurre tutti a quell'Oceano infinito di bellezza dove lo stupore si fa ammirazione, ebbrezza, indicibile gioia. (Dal Vaticano, 4 aprile 1999, Pasqua di Risurrezione. IOANNES PAULUS PP. II © Libreria Editrice Vaticana).

Un unico filo conduttore che crei condivisione tra i ragazzi coinvolti e tra il pubblico presente, che instauri collegamenti fra le comunità, che funga da collante tra cultura, bellezza del territorio e spiritualità. Senza scordare che l’arte ha trovato nell’interpretazione dei temi sacri una delle massime espressioni in Italia e in Europa, e spesso purtroppo è poco conosciuta anche localmente. La bellezza - di musica e arte - intesa pertanto come occasione di elevazione interiore dell’uomo. Una bellezza valorizzata nella diversità delle sue forme e nel dialogo tra esse.

Il logo è stato disegnato da Alberto Mapelli e raffigura un violino le cui corde rappresentano i “sentieri” che uniscono le persone; strade dove incontrarsi e parlarsi utilizzando il linguaggio universale della musica. Gli individui sono cinque e simboleggiano le cinque comunità dove faranno tappa i concerti e i percorsi artistici correlati.

Il progetto beneficia dei seguenti patrocini: Commissione Europea-Rappresentanza in Italia, Camera dei Deputati, Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Veneto, Regione Lombardia, Diocesi di Verona, Provincia di Verona, Provincia di Mantova, Provincia di Vicenza, Comune di Verona, Comune di Mantova, Comune di Vicenza, Comune di Gonzaga, Comune di Isola della Scala, Italia Nostra sezione di Mantova. 

Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto e si realizza con il contributo di Fondazione Cariverona per il progetto Musica, Europea e Nuove Generazioni e Fiera Millenaria di Gonzaga.

Sostenitori: Italpollina, biofertilizzanti; Cerea Banca 1897EOM Italia, formazione in osteopatica per fisioterapisti e medici; Scapin 1935, bottega catering ed eventi; Sitip telecomunicazioni e security; Uomo & ambiente, innovazione sicurezza e sostenibilità; Mazzimpianti, impianti tecnologici; Giancarlo Perina impianti elettrici; Metal Riv i sarti del metallo; Cordioli 1962, gestioni assicurative.

 

Ingresso libero e gratuito
Eventuali offerte libere saranno destinate a un trattamento antitarlo dei preziosi intarsi lignei della chiesa.

 

Info: Fondazione Discanto, Via Caterina Bon Brenzoni, 3 – 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045 8538071  Cell. +39 392 2231495
[email protected] 
www.fondazionediscanto.it


Sentieri di Musica – Fiera Millenaria di Gonzaga

SENTIERI DI MUSICA
Giovedì 5 settembre ore 21.30
GONZAGA, Fiera Millenaria (Piazza Grande)
Orchestra Europea Discanto in tour

Direttore Maurizio Tambara

 

Programma sinfonico e lirico, con musiche di: 

Haydn, Bizet, Rossini, Verdi, Mascagni, Fauré, Franck e Webber. 

 

Musica e arte uniscono le persone e sono un inno alla bellezza. Questo assunto scandisce il tour di debutto della nuova formazione Orchestra Europea Discanto, che toccherà tre province e cinque comunità con il progetto “Sentieri di musica - Percorso di arte, musica, spiritualità e territorio”, curato dai Direttori Artistici Cira Russo e Maria Luisa Abate. Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto, presieduta da Andrea Turrina.

Si tratta di un percorso formativo che vede coinvolti in residenza artistica una quarantina di giovani musicisti - molti dei quali già avviati in carriera - provenienti da vari Paesi europei ed extraeuropei, vincitori di una selezione svolta in Italia e all’estero, integrati da elementi frutto della collaborazione con Esyo e con il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona.

Verrà teso un filo conduttore che crei condivisione tra i ragazzi coinvolti e tra il pubblico presente, che instauri collegamenti fra le comunità, che funga da collante tra cultura, bellezza del territorio e mondo agricolo e imprenditoriale.

Il logo è stato disegnato da Alberto Mapelli e raffigura un violino le cui corde rappresentano i “sentieri” che uniscono le persone; strade dove incontrarsi e parlarsi utilizzando il linguaggio universale della musica. Gli individui sono cinque e simboleggiano le cinque comunità dove faranno tappa i concerti e i percorsi artistici correlati.

Il progetto beneficia dei seguenti patrocini: Mibac (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Commissione Europea-Rappresentanza in Italia, Camera dei Deputati, Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Veneto, Regione Lombardia, Diocesi di Verona, Provincia di Verona, Provincia di Mantova, Provincia di Vicenza, Comune di Verona, Comune di Mantova, Comune di Vicenza, Comune di Gonzaga, Comune di Isola della Scala, Italia Nostra sezione di Mantova, ASST Mantova, Donatori di Musica.

Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto e si realizza con il contributo di Fondazione Cariverona per il progetto Musica, Europea e Nuove Generazioni e Fiera Millenaria di Gonzaga.

Sostenitori: Italpollina, biofertilizzanti; Cerea Banca 1897EOM Italia, formazione in osteopatica per fisioterapisti e medici; Scapin 1935, bottega catering ed eventi; Sitip telecomunicazioni e security; Uomo & ambiente, innovazione sicurezza e sostenibilità; Mazzimpianti, impianti tecnologici; Giancarlo Perina impianti elettrici; Metal Riv i sarti del metallo; Cordioli 1962, gestioni assicurative.

 

Info www.fieramillenaria.it 
Orari e biglietti https://www.fieramillenaria.it/millenaria-2019/orari-e-biglietti 

Info: Fondazione Discanto, Via Caterina Bon Brenzoni, 3 – 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045 8538071  Cell. +39 392 2231495
[email protected] 
www.fondazionediscanto.it


Sentieri di Musica – Mantova 4 settembre

SENTIERI DI MUSICA
Mercoledì 4 settembre ore 20.30
MANTOVA, Duomo (Piazza Sordello)
Orchestra Europea Discanto in tour

Direttore Maurizio Tambara

Programma

Franz Joseph Haydn            

Ouverture da “La Creazione”

Sinfonia n. 49 “La Passione”

Sinfonia n. 101 in D Major “The clock”

 

Prima del momento musicale, l’assemblea è invitata a un momento di riflessione sulla lettera scritta agli artisti da Papa Giovanni Paolo II. Il concerto (in concomitanza con la serata inaugurale di Festivaletteratura) si ricollega idealmente alle iniziative per celebrare Giulio Romano, con un percorso dedicato all’interno del Duomo.

Musica e arte uniscono le persone e sono un inno alla bellezza. Questo assunto scandisce il tour di debutto della nuova formazione Orchestra Europea Discanto, che toccherà tre province e cinque comunità con il progetto “Sentieri di musica - Percorso di arte, musica, spiritualità e territorio”, curato dai Direttori Artistici Cira Russo e Maria Luisa Abate. Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto, presieduta da Andrea Turrina.

Si tratta di un percorso formativo che vede coinvolti in residenza artistica una quarantina di giovani musicisti - molti dei quali già avviati in carriera - provenienti da vari Paesi europei ed extraeuropei, vincitori di una selezione svolta in Italia e all’estero, integrati da elementi frutto della collaborazione con Esyo e con il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona.

I concerti, dal titolo “Sentieri di musica”, saranno uniti dal seguente spunto di riflessione guidato da religiosi locali:

I vostri molteplici sentieri, artisti del mondo, possano condurre tutti a quell'Oceano infinito di bellezza dove lo stupore si fa ammirazione, ebbrezza, indicibile gioia. (Dal Vaticano, 4 aprile 1999, Pasqua di Risurrezione. IOANNES PAULUS PP. II © Libreria Editrice Vaticana).

Un unico filo conduttore che crei condivisione tra i ragazzi coinvolti e tra il pubblico presente, che instauri collegamenti fra le comunità, che funga da collante tra cultura, bellezza del territorio e spiritualità. Senza scordare che l’arte ha trovato nell’interpretazione dei temi sacri una delle massime espressioni in Italia e in Europa, e spesso purtroppo è poco conosciuta anche localmente. La bellezza - di musica e arte - intesa pertanto come occasione di elevazione interiore dell’uomo. Una bellezza valorizzata nella diversità delle sue forme e nel dialogo tra esse.

Il logo è stato disegnato da Alberto Mapelli e raffigura un violino le cui corde rappresentano i “sentieri” che uniscono le persone; strade dove incontrarsi e parlarsi utilizzando il linguaggio universale della musica. Gli individui sono cinque e simboleggiano le cinque comunità dove faranno tappa i concerti e i percorsi artistici correlati.

Il progetto beneficia dei seguenti patrocini: Mibac (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Commissione Europea-Rappresentanza in Italia, Camera dei Deputati, Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Veneto, Regione Lombardia, Diocesi di Verona, Provincia di Verona, Provincia di Mantova, Provincia di Vicenza, Comune di Verona, Comune di Mantova, Comune di Vicenza, Comune di Gonzaga, Comune di Isola della Scala, Italia Nostra sezione di Mantova, ASST Mantova, Donatori di Musica.

Il progetto è prodotto e organizzato da Fondazione Discanto e si realizza con il contributo di Fondazione Cariverona per il progetto Musica, Europea e Nuove Generazioni e Fiera Millenaria di Gonzaga.

Sostenitori: Italpollina, biofertilizzanti; Cerea Banca 1897; EOM Italia, formazione in osteopatica per fisioterapisti e medici; Scapin 1935, bottega catering ed eventi; Sitip telecomunicazioni e security; Uomo & ambiente, innovazione sicurezza e sostenibilità; Mazzimpianti, impianti tecnologici; Giancarlo Perina impianti elettrici; Metal Riv i sarti del metallo; Cordioli 1962, gestioni assicurative.

 

Ingresso libero e gratuito
Eventuali offerte libere saranno destinate alla realizzazione del nuovo sito informatico del Duomo, per dare risalto e visibilità ai tesori d’arte e di fede ivi custoditi, con approfondimenti spirituali e culturali bilingui in italiano e inglese che accompagnino i visitatori, circa duecentomila all’anno. I visitatori potranno leggere, ascoltare e sentire musica del tempo, favoriti anche dalla creazione di codici QR dove si potranno trovare informazioni sulla produzione sacra di Giulio Romano

Info: Fondazione Discanto, Via Caterina Bon Brenzoni, 3 – 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045 8538071  Cell. +39 392 2231495
[email protected] 
www.fondazionediscanto.it


Un’ Estate in Capitolare

Continua anche in estate la collaborazione fra la Biblioteca Capitolare e la Fondazione Discanto che nell'ultimo anno ha attirato migliaia di visitatori con esposizioni temporanee, conferenze e concerti. La biblioteca funzionante più antica al mondo ha scelto di aprire le proprie porte al pubblico anche dal giovedì alla domenica, diventando meta dell'offerta turistica veronese.

“Qualche volta pensiamo che la storia sia qualcosa di noioso e ripetitivo, ma navigando dentro la storia scopriamo davvero quanta vita c'è ed è una vita che ci appassiona e ci tocca da vicino” con queste parole il Prefetto della Capitolare, Mons. Bruno Fasani invita tutti i residenti e i turisti a scegliere a conoscere questa eccellenza veronese.

Visitare la Biblioteca Capitolare significa avere accesso ad uno scrigno “dove la storia parla con il cuore e con l'intelligenza”.

L’ esposizione temporanea è dedicata alla millenaria storia della Capitolare: manoscritti, edizioni a stampa e riproduzioni condurranno il visitatore tra i secoli e i personaggi dello scriptorium, inoltre non mancheranno eventi speciali come il fine settimana dedicato alla “Festa della Musica” il 21-22-23 giugno, con conferenze, concerti e visite guidate.

La grande novità dell'estate è sicuramente l'apertura al pubblico della piccola cappella adiacente al salone dedicato all'Arcidiacono Pacifico (salone delle esposizioni). La cappella, resa accessibile grazie all'aiuto dei volontari, è stata affrescata nel dopoguerra da Elena Schiavi Gazzola (1914-2004) con illustrazioni proprio della vita dell'arcidiacono Pacifico (776-844) uomo insigne per vastità e profondità di cultura, assiduità e genialità di lavoro. Personaggio di fondamentale importanza per la storia della Biblioteca, a cui va attribuito il merito dell'intenso lavoro di trascrizione e di produzione di codici che ha portato la Capitolare a raggiungere grande splendore tra la fine del VII e la metà del sec. IX.

La Biblioteca Capitolare di Verona nel periodo dal 20 giugno al 15 settembre, sarà aperta da giovedì a domenica con orario continuato dalle 10.30 alle 17.30 con ingresso a 5€. Il sabato e la domenica sarà inoltre possibile partecipare a due visite guidate, alle ore 11.30 e alle ore 16.00 al costo di 10€.


IMPRESSIONI DI LUCE

GIOVEDÌ 20 GIUGNO 2019, ORE 20.30
“IMPRESSIONI DI LUCE”
Giuseppe Fusari & Ilaria Loatelli

Un magico percorso narrativo visivo e uditivo attraverso le sensazioni che la natura ci regala nelle diverse stagioni dell’anno. Con la pittura impressionista spiegata da un esperto e la musica di Claude Debussy, l’esplorazione del mondo naturale mediato dagli occhi dei grandi artisti.

Programma

C. Debussy

Brouillards (da Preludi)
Ce qu’a vu le vent d’Ouest (da Preludi)
(Autunno)

Feuilles mortes (da Preludi)
The snow is dancing (da Children’s corner)
(Inverno)

Reflets dans l'eau (da Images)
Jardin sur la pluie (da Estampes)
(Primavera)

La soirée dans Grenade (da Estampes)
L’isle joyeuse
(Estate)

Giuseppe Fusari è nato a Brescia nel 1966. Completati gli studi teologici si è laureato in Lettere Moderne, specializzandosi poi in Storia dell’Arte. I suoi interessi si concentrano soprattutto sulla storia e la storia dell’arte, particolarmente del Rinascimento e del Barocco. Direttore del Museo Diocesano di Brescia e Accademico dell’Ateneo di Brescia ha al suo attivo diversi saggi e volumi dedicati alla cultura bresciana, indagata a largo spettro, soprattutto nei fenomeni che hanno influenzato la produzione di opere d’arte e lo sviluppo socio-politico dell’epoca della dominazione veneta.

 

Ingresso euro 5, gratuito per under14
Villa Vecelli Cavriani: via Caterina Bon Brenzoni, 3 Mozzecane (VR)
Per informazioni [email protected] – Tel. 045 8538071
Ampio parcheggio pubblico gratuito


Il Cenacolo di Leonardo: sfida al restauro di un’icona senza tempo

Il Cenacolo di Leonardo: sfida al restauro di un’icona senza tempo
CONFERENZA
Venerdì 7 giugno – ore 19.00 / Biblioteca Capitolar di Verona

Fondazione Discanto, in collaborazione con l’Istituto della Cultura Italiana Treccani, organizza venerdì 7 giugno alle ore 19.00 presso la Biblioteca Capitolare un evento speciale per celebrare il genio di Leonardo da Vinci cinquecento anni dalla sua scomparsa.

Pittore, scultore, inventore, scenografo, scienziato, ingegnere, anatomista, pensatore fu un personaggio in grado di incarnare appieno l’aspirazione rinascimentale alla conoscenza assoluta, non più soltanto mediante dogmi imposti dalla fede, ma anche e sopratutto attraverso la ragione e l’esperienza. La sua insaziabile curiosità lo ha spinto ad una costante sperimentazione nel tentativo di placare l’innato desidero a superare i propri limiti.

Il Cenacolo, capolavoro universalmente noto del Maestro, è un esempio di tale smania di sperimentazione. La tecnica innovativa utilizzata, incompatibile con l’umidità dell’ambiente, rende l’opera particolarmente fragile e in un precario stato di conservazione, tanto da essere stata oggetto di uno dei più lunghi restauri della storia. Saranno proprio il Cenacolo e la sfida del suo restauro il tema della conferenza a cura dello storico dell’arte Valerio Vernesi. A corredare la spiegazione saranno esposti alcuni disegni, provenienti dalla Reale Commissione Vinciana, gentilmente messi a disposizione dal Leonardo da Vinci Museum di Venezia.

L’evento si concluderà con un aperitivo nel suggestivo Chiostro dei Canonici durante il quale l’Istituto Treccani sarà lieto di offrire un omaggio a tutti i partecipanti.

La prenotazione all’evento è obbligatoria entro mercoledì 5 giugno in quanto i posti sono limitati.

INFO EVENTO
Biblioteca Capitolare di Verona
Venerdì 7 giugno – ore 19.00
Ingresso: 10 euro
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (entro mercoledì 5 giugno)
Compila il modulo clicca qui
388 5758902
[email protected]


Sulle corde dell’anima – Consonanze armoniche

GIOVEDÌ 6 GIUGNO 2019, ORE 20.30
SULLE CORDE DELL’ANIMA - Consonanze armoniche 
REGGIE CLEWS violino &  ILARIA LOATELLI pianoforte

Alcuni dei brani più belli del repertorio per violino, uniti a lavori più virtuosistici, fruibili ed entusiasmanti.

PROGRAMMA
W. A. MOZART Sonata per violino e pianoforte K 304 in mi minore
F. KREISLER Preludium & Allegro
P. DE SARASATE Fantasia su “Carmen”
SAINT SAENS Rondò Capriccioso
J. BRAHMS Sonata n. 3 op 108 per violino e pianoforte

Reggie Clews, violinista, ricopre attualmente l’incarico di Co-Concertmaster della Malta Philarmonic Orchestra. I recenti tour orchestrali di cui è stato protagonista hanno toccato 8 città in Cina, poi Milano (Expo), Francoforte e Bruxelles (per la Banca Centrale Europea), Vienna (Musikverein), Berlino (Philarmonie), Monaco, Stoccarda, New York (Carnegie Hall), San Pietroburgo, Mosca.

Oltre all’impegno in orchestra, Reggie coltiva sia la carriera solistica, sia cameristica e ha recentemente eseguito tutti i 24 Capricci di Paganini per violino solo in Cina, Romania e Malta. Si è esibito come solista al Gaulitanus Music Festival, Strada Stretta Concert Series, Piazza Teatru Real di Valletta e al Malta’s International Organ Festival.

Come camerista si è esibito in quartetto d’archi all’International Spring Orchestra Festival, al Gaulitanus Festival e al Three Palaces Festival.

Precedentemente ha collaborato con la San Diego Symphony, la San Diego Chamber Orchestra, la San Diego Opera e con la Mozart Chamber Orchestra di Newport Beach, California. Come solista, invece, si è esibito con la Imperial Valley Symphony, la North Coast Symphony, la Tefareth Israel Orchestra e la California Consort, con cui ha registrato molte delle colonne sonore di film vincitori di Oscar e album di artisti vincitori premiati nei Grammy Awards negli Studios di Hollywood (Los Angeles).

Reggie ha studiato alla McGill University di Montreal (Canada) con i Proff. Mauricio Fuchs, ora Rettore degli archi alla Indiana University, e Richard Roberts, Concertmaster dell’Orchestra Sinfonica di Montreal.

 

INFO EVENTO
Ingresso euro 5, gratuito per under14
Villa Vecelli Cavriani: via Caterina Bon Brenzoni, 3 Mozzecane (VR)

Per informazioni [email protected] – Tel. 045 8538071
Ampio parcheggio pubblico gratuito


ARS ILLUMINANDI

Ars Illuminandi: tre secoli di manoscritti miniati
ESPOSIZIONE TEMPORANEA

Sabato 1  giugno 2019 ore 10.30 - 16:00

La Biblioteca Capitolare in collaborazione con Fondazione Discanto e con il patrocinio del Comune di Verona ripropone un’esposizione temporanea tutta dedicata ai preziosissimi manoscritti miniati di cui è custode.

Le miniature nelle pagine degli antichi codici da sempre hanno suscitato stupore e meraviglia negli occhi di chi le osservava: elementi preziosi per arricchire i volumi, ma anche densi di numerosi significati. La miniatura è chiamata anche ars illuminandi, forse dalla luce che le pagine ricevono per mezzo dei colori e della doratura, o forse dall’utilizzo di lacche alluminate per comporre i colori. Sono previsti un turno di visite guidate al mattino, alle ore 11:30, e un turno il pomeriggio, alle 16:00, al prezzo di 10 euro. Nelle fasce orarie 10:30-11:30 e 12:30-16:00 sarà invece possibile accedere all’esposizione senza guida al prezzo di 5 euro.

I visitatori potranno scoprire la miniatura nel corso di tre secoli, dal XIV al XVI. Per l’occasione verranno esposti alcuni tra i più bei codici conservati in Biblioteca: del XIV secolo una delle nove coppie di corali, considerati il più importante corpus esistente della miniatura veronese del Trecento, un bellissimo messale e un compendio di diritto canonico compilato da Uguccione da Pisa. Del XV secolo un testo di botanica ricco di disegni dipinti a mano, un’epitome di Pier Candido Decembrio delle Vite di Plutarco, dove sono illustrati personaggi della civiltà greca e romana, e un codice con capilettera miniati di Tito Livio. Infine per il XVI secolo saranno esposti due codici di argomento religioso: un manoscritto di messe con notazioni musicali con delicati motivi floreali e animali e una Bibbia nella quale ogni foglio è contornato da uno spettacolare fregio dorato.

Sabato pomeriggio, alle ore 16:00, parallelamente alla visita guidata si terrà un laboratorio didattico per bambini, nel quale i piccoli partecipanti di età compresa fra i 6 e i 12 anni potranno scoprire i segreti di questa antica e affascinante arte. Nel corso del laboratorio “Artisti in Miniatura”, potranno infatti mettersi nei panni degli antichi amanuensi nel realizzare la propria miniatura personale. Inoltre, al termine dell’attività, i bambini potranno portare a casa il proprio lavoretto come ricordo della giornata. L’iscrizione al laboratorio è OBBLIGATORIA e dovrà essere effettuata entro e non oltre giovedì 30 maggio 2019. Il costo è di 10€ a bambino, ma sono attive numerose promozioni per le famiglie.

 

INFO EVENTO
Biblioteca Capitolare di Verona (ingresso Piazza Duomo 19)
Sabato 1 giugno 2019
Orario visite guidate: 11,30 e 16,00
Ingresso visita guidata: euro 10 (gratuito fino ai 14 anni)
Orario ingresso senza visita guidata: dalle 10:30 alle 11:30 e dalle 12:30 alle 16:00
Ingresso senza visita guidata: 5 euro
Laboratorio didattico (sabato 1 giugno ore 16.00): 10 euro*

* PROMOZIONI FAMIGLIE
– Sconto fratelli: sconto del 50% sul secondo biglietto (5€ anziché 10€)
– Sconto famiglia: sconto del 30% ai genitori dei bambini che parteciperanno all’attività (7€ per la visita guidata anziché 10€)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA per il laboratorio didattico

tel. 388 5758902 – [email protected]


Condividi con

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy